Individuato il corpo del sub scomparso

Tramite l’impiego di un ROV dotato di sonar i sommozzatori del 4° Nucleo Subacquei della Guardia Costiera di Cagliari hanno rinvenuto il corpo su un fondale di 92 metri.

Individuato poco prima delle ore 10.00 di questa mattina il corpo di Dino Robotti, 38 anni, pescatore subacqueo scomparso da giovedì mattina dopo un’immersione al largo di Capo Caccia per una battuta di pesca all’oro rosso (LEGGI).

Tramite l’impiego di un ROV dotato di sonar i sommozzatori del 4° Nucleo Subacquei della Guardia Costiera di Cagliari hanno rinvenuto il corpo su un fondale di 92 metri. Avviate le operazioni di recupero.

Le richerche di questi giorni hanno coinvolto i Mezzi navali della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco, un elicottero dei Vigili del Fuoco e un’unità navale della Guardia di Finanza. In appoggio alle ricerche anche alcuni pescherecci che fanno scalo nel porto di Alghero.

9 settembre 2018