Forza Italia boccia il Bilancio Consuntivo: «a pagare il conto sono sempre gli algheresi»

«La seduta di ieri - scrivono Maurizio Pirisi, Michele Pais e Nunzio Camerada in una nota - è stata caratterizzata dalle diatribe emerse fra le due anime contrastanti del Pd. Dal confronto ne è uscita vincitrice la fazione che fa riferimento a Mimmo Pirisi a scapito del gruppo che fa capo ad Enrico Daga».

Forza Italia-Alghero, nella seduta di ieri del Consiglio Comunale, ha bocciato il Bilancio Consuntivo. Una decisione chiara e in linea col percorso di opposizione avviato già dall’inizio della consigliatura. «La seduta di ieri – scrivono Maurizio Pirisi, Michele Pais e Nunzio Camerada in una nota – è stata caratterizzata dalle diatribe emerse fra le due anime contrastanti del Pd. Dal confronto ne è uscita vincitrice la fazione che fa riferimento a Mimmo Pirisi a scapito del gruppo che fa capo ad Enrico Daga.

«Infatti – proseguono – mentre il consigliere Daga ha votato contro l’approvazione del Bilancio Consuntivo, il capogruppo del Pd Mimmo Pirisi ha abbandonato l’aula consentendo col suo gesto a Mario Bruno, che nelle votazioni a potuto contare sul transfugo Nasone, di raggiungere 12 striminziti consensi che però sono bastati per all’approvazione del Consuntivo 2016, rimandando di poco tempo, quello che sarebbe potuto accadere già ieri».

«La presa di posizione del capogruppo del Pd che col suo voto avrebbe potuto mandare a casa il sindaco e la sua maggioranza, cosi come anche la presenza in aula di autorevoli figure del Pd sassarese, legittimano il riconoscimento ufficiale di Mario Bruno nell’ambito del Partito Democratico regionale. La risultante vera di quanto accaduto ieri fa emergere che a pagare il conto sono sempre gli algheresi. La nostra è una città in decadenza da almeno 5 anni per colpa delle due disastrose amministrazioni targate direttamente e indirettamente Bruno» – concludono.

12 settembre 2017