Due tonnellate di carne in 40 ore e 14mila partecipanti: arrostita record a Sassari

Boom di presenze nel nuovo store di mondo convenienza nel week end inaugurale

Quasi due tonnellate di carne arrostite in 40 ore, senza soluzione di continuità, e servite a circa 14mila persone che per tutto il tempo, a qualsiasi ora del giorno e della notte, hanno fatto la fila per consentire a Sassari di entrare nel libro dei World Guinnes Records. Ora la passione dei sassaresi per la graticola è conosciuta in tutto il mondo. Merito di un primato che non porterà ricchezza, non porterà prestigio accademico, ma regala alla città una notorietà planetaria: dalle 12.17 di domenica 14 maggio 2017 Sassari è la città che detiene il record dell’arrostita più lunga di sempre. Verificate le riprese, accertata l’imparzialità dei testimoni, lette con cura tutte le carte, il giudice inviato a Sassari dal board del Guinnes World Records ha ufficialmente decretato la validità della maratona culinaria partita alle 20.17 di venerdì 12 maggio e durata, appunto, 40 ore esatte.

La squadra di arrostitori allestita dallo chef sardo Gianfranco Pulina – titolare del ristorante Golden Gate di Bortigiadas, “Chef dell’anno” nel 2016 secondo la stampa specializzata, presenza fissa della trasmissione televisiva Geo&Geo, in onda su Rai 3 – ha cucinato ininterrottamente su due piastre e uno spiedo, alternandosi tra hamburger bovino, hamburger vegetariano, mezzena di agnello e bistecchine di pecora. Oltre a “sua maestà” il maialino sardo, rigorosamente allo spiedo. Per loro, veri e propri campioni del mondo del barbecue, è andato tutto secondo i piani e, soprattutto, secondo le precise regole fissate dal Guinnes World Records, che rendono ancora più affascinante ed emozionante la sfida. Dopo aver predisposto l’area prova, nel piazzale antistante Mondo Convenienza, a Predda Niedda, gli organizzatori e i testimoni esterni hanno fatto partire il cronometro e le registrazioni video nell’esatto momento in cui il primo pezzo di carne è stato messa in cottura. Da lì in poi è stata soprattutto una grande festa all’insegna di una pietanza quasi quotidiana per le tavole dei sassaresi: la carne arrosto.

Ma è stata la partecipazione dei sassaresi, divertiti e incuriositi all’idea di veder finalmente riconosciuto a livello planetario un primato che da queste parti nessuno ha mai messo in discussione, l’elemento certamente più curioso e divertente di tutta l’organizzazione, esemplare, messa in piedi da Mondo Convenienza per festeggiare insieme l’inaugurazione del suo primo punto vendita in Sardegna. Per l’azienda, già presente in numerose regioni d’Italia, è stato un modo davvero originale di entrare in contatto con il territorio e valorizzarne le tradizioni, promuovendo attraverso il tentativo di record le peculiarità di Sassari e le sue straordinarie bellezze naturali, architettoniche e artistiche. E così i sassaresi, per i quali è sempre l’occasione buona per una bella arrostita, in migliaia hanno partecipato a un’impresa che consentirà alla città di godere di una irripetibile occasione di visibilità e notorietà.

Ma tutto il lungo week end di appuntamenti programmati da Mondo Convenienza per festeggiare il suo arrivo in Sardegna è andato a gonfie vele. Il nuovissimo store di Predda Niedda, sulla strada 18, è stato letteralmente preso d’assalto da 30mila persone. Tra chili di fritelle, 20mila palloni e 7mila shopper distribuiti, l’azienda nata a Civitavecchia e presente in numerosissime regioni d’Italia si è presentata in grande stile, con un successo oltre ogni aspettativa per l’immobile da 3mila metri quadri e 120 stand espositivi tra cucine, soggiorni, camere, camerette, bagni e divani.

Un’affluenza oltre ogni previsione, a dimostrazione della popolarità dell’azienda, leader in Italia nella grande distribuzione organizzata del mobile grazie alla competitività dei costi e all’accessibilità a tutti di mobili e complementi. «Il segreto del successo si basa sulla motivazione e su valori che arrivano da lontano, dal passato, come rispetto, lealtà e spirito d’iniziativa», hanno detto i responsabili di Mondo Convenienza, che anche grazie alla sua filosofia nel 2016 ha fatturato oltre un miliardo di euro, facendo crescere ancora la rete dei punti vendita sparsi in tutta Italia, che con Sassari arrivano a 36, e incrementando le vendite online.

Sassari rappresenta per l’azienda, che opera già in Lazio, Toscana, Abruzzo, Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Puglia, Sicilia e Campania, un investimento da 7milioni di euro. L’apertura a Predda Niedda ha prodotto 140 assunzioni: una boccata d’ossigeno salutare per il mercato del lavoro locale, dal quale provengono tutti i nuovi dipendenti di Mondo Convenienza. Come spiega Giorgio Bonaventura, responsabile del punto vendita, «quest’azienda punta alla crescita sul territorio, ci mancava la Sardegna, siamo contenti di essere sempre più vicini ai nostri clienti».

17 maggio 2017