Coro polifonico Turritano: concerto di fine anno a Sassari

Reduce dal successo internazionale del Festival Voci d'Europa, il Coro ha voluto regalare al suo pubblico un concerto di fine anno di alto livello, nel quale lo stile veneziano di Claudio Monteverdi si incontra con la scuola napoletana di Alessandro Scarlatti.

Il Coro Polifonico Turritano conclude l’attività artistica di un 2017 ricco di progetti e partecipazioni con un concerto di fine anno, che unisce la musica vocale e corale a quella strumentale. Reduce dal successo internazionale del Festival Voci d’Europa, il Coro ha voluto regalare al suo pubblico un concerto di fine anno di alto livello, nel quale lo stile veneziano di Claudio Monteverdi si incontra con la scuola napoletana di Alessandro Scarlatti. L’espressione barocca in tutto il suo splendore, verrà concertata in una delle più belle chiese sassaresi, la chiesa di San Pietro di Silki, giovedì 28 dicembre alle ore 20:00.

Si tratta di un repertorio artisticamente molto complesso, dietro al quale c’è un lavoro durissimo durato più di un anno. I protagonisti dell’esecuzione, oltre al Coro Polifonico Turritano, sono l’Ars Musicandi Ensemble e quattro giovani cantanti sardi: Valentina Satta (Soprano), Ettore Agati (Alto), Marco Puggioni (Tenore) e Francesco Leone (Basso).

I coristi turritani hanno scelto Sassari dopo la bellissima accoglienza ricevuta nella chiesa di San Giacomo in onore di Santa Cecilia, serata alla quale era presente il neo insediato arcivescovo della Diocesi di Sassari, monsignor Gian Franco Saba.  La musica corale è molto sentita anche nel capoluogo di Provincia dove il Coro Polifonico Turritano viene accolto da oltre trent’anni con lo stesso calore e devozione. Il concerto, che rientra negli eventi per il 58° compleanno, è aperto a tutti.

27 dicembre 2017