Capotreno aggredita a Porto Torres: smentita di Trenitalia

Anche la Questura di Sassari ha confermato la ricostruzione da parte dell'azienda di trasporti.

Non è stata fatta alcuna denuncia da parte della capotreno che sarebbe stata aggredita a Porto Torres su un treno fermo alla stazione (LEGGI). A fare chiarezza sul caso è una nota ufficiale di Trenitalia Sardegna. Dopo aver chiesto i titoli di viaggio a un gruppo di extracomunitari sul convoglio Porto Torres-Sassari, è nata una accesa discussione perché qualcuno non aveva il biglietto.

Secondo la ricostruzione si tratterebbe solo di una aggressione verbale. Qualcuno avrebbe inveito contro la donna che, in quel momento, sarebbe stata sfiorata su un braccio o su una gamba, senza subire nessun palpeggiamento. Poi la dipendente ha proseguito nel suo lavoro e ha chiesto alla polizia ferroviaria, come da prassi, l’identificazione dei responsabili, com’è avvenuto.

Anche la Questura di Sassari ha confermato la ricostruzione da parte dell’azienda di trasporti. Tra l’altro non risulta che sia stata presentata alcuna denuncia o querela agli uffici di polizia.

 

17 luglio 2017