Broker eToro: recensione ed opinione degli utenti

Un broker come eToro ha davvero molti punti di forza e i primi a dirlo sono gli utenti che lo sfruttano ogni giorno per fare trading online.

Secondo le opinioni degli utenti e di blog importanti dedicati ad eToro come EdilBroker.it, siamo di fronte a uno dei top broker del mercato.

Con questo broker i rendimenti di chi fa trading migliorano costantemente, la tua capacità stessa di fare trading migliora e con essa migliorano anche le tue entrate! Sembra assurdo ma è così, un trader che può rendere poco in media, su eToro arriva a rendere anche molto di più fino a triplicare i guadagni.

Tutti riescono a migliorare le loro performance con eToro e ci sono svariate ragioni alla base di questo dato incredibile.

A quanto dicono le opinioni degli utenti anche chi non ha mai fatto trading in precedenza ad eToro può riuscire a trovare la strada per ottenere i propri rendimenti e vivere anche solo con questa attività come unica fonte di reddito.

Quando si fa trading il presupposto principale è quello di essere armati di buone intenzioni e se tu non lo sei non continuare nemmeno a leggere la nostra recensione di eToro.

Se si è davvero intenzionati a fare del trading la propria “gallina dalle uova d’oro” allora in questo elaborato offriamo diversi spunti interessanti sulla possibilità di sfruttare eToro come porta di ingresso in questo settore.

Etoro: le basi del servizio

Come si può iniziare a fare trading on eToro? Per iniziare bisogna fare un deposito sul proprio conto di trading. Quando si pensa al fatto di dover “depositare” in genere iniziano i “dolori”. In effetti non si sa se sia il caso di dare fiducia al broker e si ha paura di perdere soldi, ma non è questo il caso di eToro.

Il deposito è interamente nelle mani del trader che può scegliere o di iniziare subito ad investirlo sui mercati finanziari presenti sulla piattaforma di trading, oppure di ritirare quanto aveva depositato se il broker non convince.

eToro, come ogni altro broker, per offrire la possibilità di investire semplicemente chiede di effettuare un deposito. Non puoi certo operare con il capitale di qualcun altro, ma c’è comunque un aspetto che non va dimenticato: quello che viene depositato è denaro del cliente e resterà sempre tale.

Etoro non trattiene nulla per se ed il primo versamento sul conto come i successivi che dovessero essere effettuati rappresenteranno sempre un capitale a disposizione per essere investito.

Depositare e investire su eToro

Il deposito minimo purtroppo è variabile specialmente da quando si è entrati nell’era delle criptovalute. Il broker vista l’altissima domanda di iscrizioni ha cominciato a mettere come deposito di base la somma di 1000€.

In passato però le cifre richieste da eToro erano più modiche e nulla vieta che possano tornare a livelli molto più bassi ovvero tra i 100 e i 200 euro. In ogni caso a prescindere da quanto si scelga di depositare ogni cifra va bene grazie alla presenza della leva finanziaria.

La piattaforma di eToro

Iscrivendoti subito ad eToro hai l’occasione di iniziare immediatamente ad utilizzare la sua fantastica piattaforma di trading, si tratta di uno strumento unico nel suo genere e del tutto fuori dal comune.

Nessun altro intermediario infatti è mai riuscito a realizzare un prodotto tanto completo e funzionale, di certo si tratta di uno dei fiori all’occhiello di eToro e di uno dei motivi alla base del successo del broker.

La piattaforma in questione si chiama WebTrader ed è disponibile per te direttamente su internet senza la necessità di effettuare alcun download. Le funzioni sono semplici da utilizzare e facili da capire e potrai piazzare i tuoi ordini di mercato su un numero enorme di beni negoziabili con pochi click: il tempo delle “cose complicate” nel trading è finito, ora c’è WebTrader di eToro.

La piattaforma è frutto delle più moderne tecnologie e per questo è dotata di grafici di prezzo eccellenti ed in tempo reale, per di più gli esperti che ci lavorano la mantengono sempre perfettamente aggiornata e funzionante.

18 gennaio 2018