Bimbo trova un preservativo nei cereali, il negozio si scusa e offre 25 euro

È accaduto in Inghilterra: un bambino di quattro anni stava per fare colazione quando ha trovato il preservativo nei suoi cornflakes. Secondo il racconto della zia che era con lui, il piccolo ha iniziato a piangere disperato.

Stava per fare colazione quando, all’improvviso, un bambino di quattro anni ha iniziato a piangere. Piangeva perché aveva trovato nei cornflakes che stava per mangiare una sorpresa sicuramente inaspettata. Nei suoi cereali c’era infatti un preservativo. È accaduto in Inghilterra e a denunciare il fatto è stata la fidanzata dello zio del bambino, che in quel momento si trovava in casa con lui. La donna ha raccontato che il bambino piangeva e che lei non sapeva cosa fare, che gli aveva chiesto cosa era accaduto e lo aveva invitato a calmarsi e a mangiare. Ma poi di essersi accorta di qualcosa di luccicante nella tazza con i cereali: “Ho provato disgusto quando ho capito cos’era”, ha spiegato la donna. Il preservativo, ancora nel suo involucro, sarebbe caduto dalla scatola di cereali che avevano acquistato alla Tesco, la nota catena di supermercati britannica.

Disgustata e arrabbiata, la zia del bambino ha dunque portato i cornflakes con sorpresa al supermercato e da questo ha ricevuto una lettera di scuse e un piccolo risarcimento. Alla famiglia del bambino Tesco ha offerto un buono regalo di 20 sterline. Un risarcimento che, secondo la donna, non sarebbe però sufficiente per quanto accaduto. La catena di supermercati, da parte sua, ha annunciato di voler capire come sia potuto finire un preservativo nei cereali: “Ci siamo sempre imposti altissimi standard sulla sicurezza e la qualità dei nostri prodotti – ha dichiarato un portavoce di Tesco – I nostri fornitori stanno conducendo un’indagine per stabilire come sia potuto succedere”.

Tratto da www.fanpage.it ©

S.P., 12 ottobre 2014