Bando continuità aerea, Tedde: «Continua la “fiction” di dilettanti allo sbaraglio»

Il consigliere regionale di Forza Italia marco Tedde commenta la determinazione dell'assessorato dei trasporti dello scorso mercoledì con la quale è stato affidato in via diretta un incarico ad un avvocato romano per una consulenza e assistenza legale in materia di aiuti di stato in tema di imposizione di oneri di servizio pubblico

«Questo atto certifica che la Giunta Pigliaru è una compagnia di dilettanti allo sbaraglio». Così il consigliere regionale di Forza Italia marco Tedde commenta la determinazione  dell’assessorato dei trasporti dello scorso mercoledì con la quale è stato affidato in via diretta un incarico ad un avvocato romano per una consulenza e assistenza legale in materia di aiuti di stato in tema di imposizione di oneri di servizio pubblico. «E’ veramente incredibile -denuncia l’ex sindaco di Alghero- che solo a distanza di 18 mesi dalla prima delibera della Giunta sulle linee guida dei nuovi modelli di continuità aerea l’assessorato dei trasporti si accorga di non essere in grado di strutturare il bando della continuità territoriale e si rivolga ad un avvocato esterno all’amministrazione. L’ennesima dimostrazione di pressapochismo e inadeguatezza che in questa legislatura ha costituito la cifra della Giunta Pigliaru, specie in materia di trasporto aereo. Eppure – ricorda per l’ennesima volta l’ex sindaco di Alghero – l’ex assessore dei trasporti Deiana nel 2016 ha più volte rassicurato i sardi, affermando che il nuovo modello di continuità territoriale della Giunta Pigliaru  “potrà trovare attenzione e riconoscimento da parte della Commissione europea in quanto efficace e meno impattante da un punto di vista di deroghe alla libera concorrenza».

«Abbiamo visto cos’è accaduto. Il bando è stato un clamoroso flop, nessuna compagnia ha partecipato alla gara per le rotte da Cagliari per Roma e Milano e la Commissione Europea il 10 ottobre ha mostrato un minaccioso cartellino giallo per i numerosi profili di illegittimità del bando. E questo è solo l’ultima puntata di una “fiction” di mediocre qualità che sta isolando sempre più la Sardegna.” Tedde ricorda che la prima puntata ha visto nell’ottobre del 2014 la sospensione del bando sulla continuità delle rotte minori, che ha costretto i passeggeri che utilizzavano quelle rotte a saturare i voli per Roma e Milano rendendo difficile il reperimento dei posti. La seconda ha mandato in onda  il mancato varo del piano di incentivi low cost che ha fatto scappare Ryanair  facendo perdere all’aeroporto di Alghero 340 mila passeggeri nel 2016 e ha ulteriormente contribuito alla saturazione dei voli su Roma e Milano. La terza ha scenicamente rappresentato a luglio il fallimento del bando sulla continuità territoriale da Cagliari per Roma e Milano 2. A seguire quella della bocciatura di Bruxelles del bando sulla continuità territoriale da Alghero e Olbia verso Roma e Milano, che fa rischiare alla Sardegna la procedura di infrazione per aiuti di stato illegittimi».

«E oggi, con irresponsabile ritardo, -sottolinea il consigliere regionale di Forza Italia- l’assessorato dei trasporti sventola bandiera bianca e chiede aiuto ad un avvocato del Foro di Roma. Ma, ci chiediamo, se non sono capaci di fare il bando non avrebbero potuto decidere per tempo di affidarsi ad un consulente esterno? E pensare che l’ex assessore è anche un illustre docente di diritto della navigazione. In definitiva, s’è consumata una vera e propria “Caporetto dei cieli” che certifica l’inadeguatezza di Pigliaru e della sua Giunta ad affrontare i delicati problemi del traffico aereo. Ancora una volta chiediamo a Pigliaru di fermarsi a riflettere sulle conseguenze sulla Sardegna di questa gestione sconsiderata dell’assessorato dei trasporti, che sta provocando un isolamento dei sardi sempre più marcato, di prendere in mano le redini dei trasporti e di aprire un tavolo attorno al quale far sedere anche le opposizioni  che sicuramente potranno contribuire a uscire da questo pantano e avviare una nuova stagione del trasporto aereo in Sardegna» -chiude Tedde.

20 novembre 2017