“Aumenti inspiegabili delle tariffe per l’accesso ai parcheggi della spiaggia di Poglina”

"Ci auguriamo che l'Amministrazione annulli questi aumenti per non correre il rischio che gli “affezionati” alla spiaggia e i turisti scelgano altri lidi dove i servizi vengono assicurati a costi più bassi" - scrivono in una nota i consiglieri del Gruppo "Per Villanova".

L’Amministrazione Comunale di Villanova Monteleone con Deliberazione della Giunta N. 20 dell’8 febbraio 2018 ha approvato il nuovo piano tariffario per l’anno in corso del servizio di sosta a pagamento dei parcheggi di “Poglina”, spiaggia frequentata nei mesi estivi da numerosi turisti e da tantissimi villanovesi. Per i Consiglieri Comunali del Gruppo “Per Villanova” Bastianino Monti, Vincenzo Ligios, Salvatore Niolu e Cosetta Sanna si tratta di “aumenti tariffari ingiustificati e immotivati”. “Infatti – si legge in una nota – dalla lettura della Deliberazione si può notare che per le autovetture e per i motocicli si è passati da 60 centesimi a 80 centesimi l’ora con un aumento di 20 centesimi per la prima ora e per le ore successive. Mentre per l’intera giornata si è passati da 4,50 a 6 euro con un aumento di 1,50 euro. La tariffa per le auto-caravan è passata da 90 centesimi a euro 1,20 con un aumento di 30 centesimi per la prima ora e per le successive. Per l’intera giornata il costo da 6,75 euro è stato fissato a 9 euro con un aumento di euro 2,25”.

“Gli aumenti più consistenti si registrano per gli abbonamenti per le autovetture e i motocicli che da 15 euro a settimana passano a 20 euro con un aumento di 5 euro; per 15 giorni la tariffa passa da 29 euro a 38,40 euro con un aumento di circa 9,40 euro; l’abbonamento per un mese è stato fissato a 76 euro contro i 57 euro con un aumento di 19 euro. Per gli abbonamenti di auto-caravan gli aumenti vanno da 7,50 a 28,50 euro. Contestiamo le nuove tariffe per l’accesso ai parcheggi della spiaggia di “Poglina” volute dall’attuale Amministrazione perché riteniamo che gli aumenti potranno fare allontanare dalla nostra meravigliosa spiaggia i numerosi frequentatori e gli affezionati, ma anche i tantissimi turisti che percorrono la strada che collega Alghero a Bosa”.

“Gli aumenti sono ingiustificati – ribadiscono i consiglieri di minoranza – perché si continua ad applicare la forma di gestione diretta, parcheggi incustoditi, con l’utilizzo per il pagamento dei parchimetri. Parchimetri che si sono rivelati inaffidabili perché suscettibili di manomissioni e di frequenti guasti che hanno fatto perdere, lo scorso anno, alle casse comunali circa 15.000 euro. Tali aumenti non sono plausibili per il mancato potenziamento dei servizi in spiaggia, basti pensare alla mancanza di docce nella parte che da sul ristorante, considerando inoltre, come già accennato, che non è presente la vigilanza sulle auto parcheggiate. E’ stata finora disattesa la proposta che abbiamo prospettato più volte in occasione delle riunioni del Consiglio Comunale per l’affidamenti della gestione dei parcheggi e della pulizia della spiaggia a 4 o 6 giovani di Villanova. Garantendo in questo modo un servizio più efficace e un minimo di occupazione con un costo di circa 20.000 euro a fronte di entrate previste che ammontano a circa 55.000 euro nei mesi estivi. Ci auguriamo che la Giunta annulli questi aumenti insensati per non correre il rischio che gli “affezionati” alla spiaggia di “Poglina” e i turisti scelgano altri lidi dove i servizi vengono assicurati a costi più bassi per trascorre le loro vacanze” – concludono dal Gruppo Per Villanova.

23 febbraio 2018