Alghero, approvato il bilancio di previsione 2017

La Giunta Bruno ha approvato la delibera che consente per la prima volta, già da fine gennaio, di evitare il bilancio provvisorio e mettere in campo risorse ingenti per la città. Manovra da 90milioni. Arriva la No tax area e 30milioni di opere pubbliche in campo per il rilancio dell’economia. Per In House risorse garantite per tutto l’anno

tanchis bruno esposito

Bilancio di previsione approvato per la prima volta a dicembre e pronto a Gennaio per la messa in campo delle risorse finanziarie. Un risultato che la giunta Bruno ha voluto conseguire licenziando ieri (venerdì), dopo una seduta iniziata alle 12 e conclusa alle 16,30, il documento di programmazione finanziaria che destina importanti risorse alla città limitando solo alle prime settimane di gennaio il ricorso all’esercizio provvisorio. Una manovra che sfiora i 90 milioni di euro, che prevede la messa in campo di circa 30 milioni per le opere pubbliche nel 2017, con riscontri nell’economia locale che potrà contare sugli investimenti per la nuova piscina comunale, la circonvallazione, interventi nello sport, verde e decoro, riqualificazioni, messa in sicurezza del Lungomare Dante e Bastioni Cristoforo Colombo, adeguamento e messa in sicurezza delle infrastrutture viarie.

Non solo apertura di cantieri, ma anche iniziative a sostegno dell’economia. Con il varo della No tax area, il sistema di misure di detassazione per le nuove aziende che investono in determinate zone della città, individuate nel quartiere della Pietraia e in una parte del centro storico. Più sicurezza per la Società In House, inoltre: per la società sono state previste in bilancio le somme necessarie a coprire tutto l’arco del 2017, per consentire certezza e continuità.

Per l’Assessore alle finanze Gavino Tanchis il risultato conseguito è particolarmente significativo, “che ci consente – spiega – di centrare appieno gli obbiettivi stabiliti dalla nuova legge finanziaria 2017 che ci permette di applicare nuove e vantaggiose regole sulla spesa a condizione che il documento previsionale sia approvato entro il 31 gennaio 2017. Ed è quello che faremo da subito, avviando l’iter per i lavori della commissione e portando il bilancio in Consiglio comunale entro il termine stabilito dalla norma”. Dalla prossima settimana infatti sarà avviato il percorso che porta all’approvazione ed evita per la prima volta di ricorrere all’utilizzo dei dodicesimi per la spendita delle risorse finanziarie destinate allo sviluppo.

31 dicembre 2016