Aggredisce i carabinieri per evitare il sequestro dell’auto

L'uomo teneva accanto a sè una bottiglia aperta di vino rosé che probabilmente stava bevendo durante la guida

Alle prime luci dell’alba i Carabinieri del NORM Reparto Territoriale di Olbia, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato una BMW X5 il cui conducente, R. K. 32enne ucraino e residente ad Olbia, è apparso in evidente stato di ebrezza, tanto che accanto a sé teneva una bottiglia aperta di vino rosé che probabilmente stava bevendo durante la guida.

Nel corso del controllo l’uomo si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento alcolemico con l’etilometro in dotazione e i Carabinieri, come previsto dal Codice della Strada, hanno chiamato il carro attrezzi per sottoporre a sequestro l’auto. Appena realizzato che stava rimanendo senza auto, il giovane ha minacciato e aggredito i militari cercando di colpirli con pugni e calci, tanto che hanno dovuto chiamare un’altra autoradio di rinforzo per fermarlo. Il 32enne è stato immediatamente dichiarato in arresto e temporaneamente trattenuto nelle camere di sicurezza del Reparto Territoriale di Olbia in attesa della direttissima.

20 aprile 2017