Ad Alghero “Storie di alberi” raccontate da Enedina Sanna

Performance di storytelling per il “Dia del llibre i de la rosa”, sesta edizione del Sant Jordi a l'Alguer

Storie, miti e leggende sulle “colonne che sostengono il cielo” saranno il tema della performance di storytelling di Enedina Sanna dal titolo “Storie di alberi. Alberi di storie” che si terrà il 21 aprile presso la Biblioteca San Michele ad Alghero (ore 18.00, ingresso libero).

Il percorso narrativo prende spunto da una osservazione scientifica: le sabbie del deserto del Sahara sono in qualche modo collegate con la vita della foresta Amazzonica. Da qui parte l’intreccio di storie, a partire dal mito del giardino dell’Eden fino a vicende moderne, Si passa dai racconti biblici alla mitologia classica, dalle fiabe moderne a storie vere che hanno il carattere meraviglioso delle favole, come la storia della ragazza-sequoia. Si racconta di alberi famosi nella letteratura e di alberi che vivono nella memoria delle comunità, sradicati per lasciare il posto all’asfalto.
Un’ora di racconto per riannodare i fili della memoria, curare il senso di sradicamento, assaporare i frutti dimenticati, non solo quelli che crescevano nell’orto, ma anche quelli che si coglievano la sera nelle parole dei vecchi, seduti a raccontare. Al termine dell’incontro saranno presentati i titoli della collana “Storytelling. Storie da raccontare” delle edizioni Archivi del Sud. L’iniziativa si inserisce nel ciclo di incontri “Le Mille e una Voce – seminari sull’arte del raccontare” e nel programma del “Dia del llibre i de la rosa”, sesta edizione del Sant Jordi a l’Alguer,

Enedina Sanna, dopo gli studi classici e la laurea in linguistica all’Università di Perugia, si è occupata di ricerca sulle tradizioni orali della Sardegna e del mondo intero. Ha fondato Archivi del Sud (www.archividelsud.org) per la salvaguardia e la divulgazione del patrimonio di fiabe e leggende dell’isola. In collaborazione con Università e istituzioni all’estero, ha realizzato dei progetti per il restauro degli archivi sonori sulla letteratura popolare. Ha ideato e realizzato diversi festival sullo stesso tema.

Per la casa editrice Sellerio ha tradotto in italiano il saggio della studiosa francese Nicole Belmont “Poetica della fiaba”. Ha curato diverse pubblicazioni e programmi radiofonici sull’argomento. Dopo aver ascoltato i racconti popolari per molti anni, ha incominciato a raccontare a sua volta, giungendo a costituire un proprio repertorio che ha tradotto e raccontato anche in francese e inglese. Ha partecipato a festival di narrazione in Scozia, Tunisia, Corsica. Ha tenuto conferenze e performance in Zimbabwe, Etiopia, New York, Giappone e in numerosi centri della Sardegna.

20 aprile 2017